Programma BDF 2021 – Prenotati

Bande de Femmes 2021 21 giugno – 3 luglio 2021 – Scarica il programma

Per partecipare bisogna prenotarsi alla mail prenotati.bdf@gmail.com

ASPETTANDO BANDE DE FEMMES

21 giugno

Inaugurazione mostra collettiva Space out alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, negli spazi del bookshop  

● 23 giugno (in diretta online)

Ore 19.00 A tutte ZiNne

S.T.A.R. (Edizioni Minoritarie) Mazen Masoud incontra Marcia Leite, Ludovico Virtù e Clark Pignedoli. Disegno live di Ike. A tutte ziNne esplora oggetti graficamente non identificati.

Ore 19.45 A tutte ZiNne

ANTIRAZINə – (Il razzismo è una brutta storia) Serena Fiorletta incontra Mackda Ghebremariam Tesfaù e Himasha Weerappulige. A tutte ziNne esplora oggetti graficamente non identificati.

Ore 20.30 A tutte ZiNne

PANDEMIA ZINE (Zooo print and press) Viola Lo Moro dialoga con Eva Geatti A tutte ziNne esplora oggetti graficamente non identificati.  

● 28 giugno (In diretta online)

Ore 19.00 BIOgrafiche GIU LE ZAMPE (ComicOut) Rita Petruccioli incontra Gato Fernández Bio/grafiche è un tuffo nell’auto-narrazione a fumetti, quando la tavolozza è fatta di intimità e colori e le pennellate di condivisione

Ore 19.45 Matite fuori dai cardini

Commando Culotte (L’Orma editore) Sarah Di Nella incontra Mirion Malle Matite fuori dai cardini scatena dibattiti e fa da megafono ai femminismi a fumetti.

Ore 20.30 Dialoghi d’autrici

Stone fruit (Coconino press-Fandango) Marta Capesciotti incontra Lee Lai Dialoghi d’autrici è la presentazione di un fumetto.

 

● 29 giugno (in diretta online)

Ore 19.00 Dialoghi d’autrici Evase dall’harem (Oblomov) Valentina Grande incontra Sara Colaone Dialoghi d’autrici è la presentazione di un fumetto.

Ore 20.00 A tratti femminista QUEER (Fandango Libri) Marta Capesciotti, Bea Gusmano e Marta D’Epifanio incontrano Meg-John Barker Disegni dal vivo di Jules Scheele A tratti femminista è un incontro con un*artista femminista.

  • 30 giugno – 3 luglio Via Pesaro – Pigneto – Roma LIVE

Mercoledì 30 giugno Ore 18.15 Apertura Festival

Ore 18.30 Tradotto nella Lingua dei segni italiana La fabbrica del fumetto ALDO & ROSA (Mondadori) Sara Marini e Luisa Montalto con le “Figuracce” incontrano Mariachiara Di Giorgio e Susanna Mattiangeli La fabbrica del fumetto invita a scoprire il processo creativo e i meccanismi che portano alla pubblicazione di un volume illustrato.

Ore 19.30 Tradotto Lingua dei segni italiana Matite esordienti NANTUCKET (Asterisco Edizioni) Laura Schettini incontra Daria Gatti. Matite esordienti è un volo nel mondo di un’artista esordiente.

Dalle 20.30 La notte bianca a colori Vernissage di mostre nel quartiere Vernissage di mostre nel quartiere

  • Libreria Tuba – via del Pigneto 39a Acufene – mostra collettiva
  • Kif Kif – via Macerata 54-54a – Where to, Marie? Stories of Feminisms in Lebanon, mostra collettiva


  • Libreria Risma – via Augusto Dulceri 51 Scusa e Grazie – Kalina Muhova
  • Studio Coni Stella – via Braccio da Montone 1 Bärakkä, una casa con niente – installazione collettiva
  • Libreria Marini – via Perugia 18 Fresco, la nuova illustrazione – Chiara Lanzieri
  • Studio Mook – via Marin Sanudo 35 Aldo&Rosa – Mariachiara Di Giorgio
  • Biblioteca Mameli – via del Pigneto 22 Figuracce – collettiva – Non più sante tra le nuvole – collettiva
  • Nero gallery – Via Castruccio Castracane 9 Cinéma d’Art et des Fesses – Petites luxures
  • Galleria Nazionale di Arte Moderana e Contemporanea – Viale delle Belle Arti 131  – Space out – Mostra collettiva
  • Leporello – Via del Pigneto 162e – Fox craft e il Leporello – Fox craft

 

● Giovedì 1 luglio

Ore 19.00 Tradotto nella Lingua dei segni italiana A tutte ziNne ACUFENE MG Posani dialoga con Frad e Furett A tutte ziNne esplora oggetti graficamente non identificati.

Ore 20.00 Tradotto nella Lingua dei segni italiana Eccentriche – Autrici a tratti e a parole ANAIS NIN, NEL MARE DELLE MENZOGNE (L’ippocampo) Sara De Simone incontra Léonie Bischoff. Eccentriche si avventura alla scoperta di storie e immagini di donne che hanno rotto con tutte le convenzioni.

Ore 21.00 Tradotto nella Lingua dei segni italiana

BIO/grafiche

SINDROME ITALIA (Becco Giallo) Sabrina Marchetti dialoga con Elena Mistrello e Tiziana Francesca Vaccaro Bio/grafiche è un tuffo nell’auto-narrazione a fumetti, quando la tavolozza è fatta di intimità e colori e le pennellate di condivisione.

Ore 22.00 Lives Painting – Léonie Bischoff disegna dal vivo

Lives painting è un tempo dedicato ad inseguire linee, figure e disegni della mano di un’artista. L’arte colora i muri e illumina e strade del Pigneto.

 

● Venerdì 2 luglio

Ore 18.45 Due matte parlano di… … SEGRETO (Mondadori) Nadia Terranova dialoga con Mara Cerri Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival. Oltre a rispondere alle domande, possono finalmente farne qualcuna anche loro.

Ore 19.30 Dialoghi d’autrici
A.M.A.R.E (Canicola) Frad dialoga con Martina Sarritzu

Dialoghi d’autrici è la presentazione di un fumetto.

Ore 20.15 Tradotto nella Lingua dei segni italiana – Dialoghi d’autrici
Scusa e Grazie (Rulez) – Michela Becchis incontra Kalina Muhova
Dialoghi d’autrici è la presentazione di un fumetto.

Ore 21.15 Tradotto nella Lingua dei segni italiana – Chicche antiche
Laura Scarpa racconta Lina Buffolente
Chicche antiche è un viaggio nel tempo alla scoperta di fumettiste che hanno fatto la storia. Attraverso le parole di un’autrice o una studiosa esploriamo l’opera di donne che hanno lasciato il segno.

Ore 21.45 Lives Painting
Elena Mistrello disegna dal vivo. Parole di Francesca Tiziana Vaccaro 
Lives painting è un tempo dedicato ad inseguire linee, figure e disegni della mano di un’artista

● Sabato 3 luglio

Ore 17.00 Lives painting
GUERRIGLIERE FEMMINISTE Atelier disegnato, una performance collettiva. Rachele Borghi si fa disegnare
Disegni dal vivo delle partecipanti ai laboratori.

Lives painting è un tempo dedicato ad inseguire linee, figure e disegni della mano di un’artista

Ore 19.00 Tradotto nella Lingua dei segni italiana Dialoghi d’autrici
CARNE BLU (Giulio Perrone editore) Barbara Piccolo incontra Federica Rosellini, Fiona Sansone e Nadia Terranova
Dialoghi d’autrici è la presentazione di un fumetto.

Ore 20.00 Tradotto nella Lingua dei segni italiana- Due matte parlano di…..……
GENERAZIONI Sonno (Prima di tutto tocca nascere, Feltrinelli Comics) dialoga con Nova (Materia Degenere 2, Diabolo edizioni)

Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival. Oltre a rispondere alle domande, possono finalmente farne qualcuna anche loro.

Ore 21.00 TRadotto nella Lingua dei segni italiana – Due matte parlano di……
CENERENTOLA (Feltrinelli Comics) JOE1 dialoga con FUMETTIBRUTTI.
Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival. Oltre a rispondere alle domande, possono finalmente farne qualcuna anche loro.

Ore 22.00 Lives Painting A sorpresa
Lives painting è un tempo dedicato ad inseguire linee, figure e disegni della mano di un’artista

Ore 22.30 Chiusura festival

Bande de Femmes Figuracce: iscrizione laboratorio fino al 10 novembre

Tuba Bazar e Bande de Femmes presentano Una Call aperta rivolta ad aspiranti fumettiste, illustratrici in erba, disegnatrici under 13, per poter usufruire di una formazione gratuita di 20 ore con Luisa Montalto. C’è tempo fino al 10 novembre per candidarsi, leggi come partecipare. Figuracce, fumetti per ragazze senza imbarazzi Bande de Femmes – Festival di fumetti e illustrazioni in collaborazione con Biblioteche di Roma, organizza un laboratorio rivolto alle ragazze tra i 10 e i 13 anni di età e prevede una serie di incontri con Luisa Montalto, con l’obiettivo di fare una mostra collettiva da esporre durante il festival. Descrizione Il laboratorio prevede sette incontri con l’obiettivo di imparare a usare il racconto a fumetti per liberare l’espressione e affrontare temi spesso ritenuti imbarazzanti o difficili, dal ciclo al sesso, al rapporto con le amiche e la famiglia. Un’occasione per acquisire autonomia nell’uso di linguaggi artistici e creativi come possibilità di espressione del proprio essere e del proprio modo di vedere le cose. Competenze acquisite Introduzione alla lettura critica di un fumetto Approccio base all’utilizzo dei media artistici su carta, alla scrittura di una sceneggiatura e all’elaborazione di uno storyboard Creazione di una breve storia a fumetti su due pagine Il laboratorio Gli incontri comprenderanno: momenti di condivisione, di scrittura e di disegno, elementi di sceneggiatura e studio del personaggio finalizzati alla costruzione di un fumetto. La costruzione della sceneggiatura, la divisione in tavole, le nozioni di base di anatomia e prospettiva, i tempi del racconto comico, saranno alcuni dei temi affrontati. Oltre all’introduzione alla lettura critica di un fumetto. Mostra conclusiva A conclusione del percorso i lavori delle partecipanti verranno diffusi sotto forma di clip nelle giornate del Festival. La docente Luisa Montalto, illustratrice, ha realizzato diverse pubblicazioni ed è stata finalista del Premio Andersen nel 2019, con Seb e la conchiglia. Le date Il laboratorio si svolgerà online: Sabato 14 novembre dalle 14.00 alle 18.00 Martedì 17 novembre dalle 16.00 alle 18.00 Giovedì 19 novembre dalle 16.00 alle 19.00 Sabato 21 novembre dalle 14.00 alle 18.00 Martedì 24 novembre dalle 16.00 alle 18.00 Giovedì 26 novembre dalle 16.00 alle 19.00 Sabato 5 dicembre dalle 16.30 alle 18.30 Criteri richiesti per la candidatura Per essere ammesse a partecipare alla call le partecipanti dovranno rispondere a una serie di criteri: Avere tra i 10 e i 13 anni Avere un computer/tablet Avere un paio di cuffie Essere domiciliate a Roma nel V municipio Come candidarsi Inviare una mail entro il 10 novembre 2020 a bandedefemmes@gmail.com con allegati: autocertificazione della domiciliazione nella zona di Roma avente CAP 00176 copia della carta d’identità Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico Estate Romana 2020 – 2021 – 2022, fa parte di ROMARAMA 2020 il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Bande de Femmes Toponomastiche: iscrizione laboratorio fino al 10 novembre

Tuba Bazar e Bande de Femmes presentano

Una Call aperta rivolta a persone creative che hanno compiuto 18 anni, per poter usufruire di una formazione gratuita di 10 ore con Marta Cavicchioni. C’è tempo fino al 10 novembre per candidarsi, leggi come partecipare.
Toponomastiche, i nomi e le immagini per una storia al femminile

Bande de Femmes – Festival di fumetti e illustrazioni in collaborazione con Biblioteche di Roma, organizza un laboratorio rivolto alle persone dai 18 anni in su e prevede una serie di incontri con Marta Cavicchioni, con l’obiettivo di realizzare una targa artistica (sul modello delle targhe murali tradizionali) dedicata a una fumettista o illustratrice dimenticata dalla nostra storia.

Descrizione
Le strade che percorriamo sono spesso dedicate a persone che hanno fatto la storia ma i nomi delle donne che hanno segnato la storia rimangono ancora da incidere nei nostri luoghi, fisici e ideali. Durante il Festival Bande de Femmes, i nomi a cui vogliamo dedicare le strade del quartiere sono quelli delle fumettiste e delle illustratrici per reinventare una toponomastica al femminile del quartiere Pigneto.

Competenze acquisite
Progettazione di un’opera illustrativa, artistica o grafica su una storia (la storia dell’artista scelta)
Approccio base all’utilizzo dei media artistici su carta
Composizione di un’opera – tra lettering ( nome dell’artista) e immagine

Il laboratorio
Gli incontri prenderanno spunto dal libro di Paola Pallottino, Le figure per dirlo (edito da Treccani), e comprenderanno un lavoro sulla traduzione in immagini di una storia e sulla ricerca di simboli espressivi.

Incontro conclusivo
A conclusione del percorso i lavori dei partecipanti verranno diffusi sotto forma di clip durante il festival.

La docente
Marta Cavicchioni, scenografa, illustratrice, ideatrice del Progetto Memorie di Donne stradarole finanziato nel 2019 dal Municipio Roma VIII, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Le date
Il laboratorio si svolgerà online:

Sabato 14 novembre dalle 14.00 alle 18.00
Sabato 21 novembre dalle 10.30 alle 12.30
Sabato 28 novembre dalle 10.30 alle 12.30
Lunedi 7 dicembre dalle 19.30 alle 21.30

Criteri richiesti per la candidatura

Per essere ammesse o a partecipare alla call i partecipanti dovranno rispondere a una serie di criteri:
Avere 18 anni
Avere un computer/tablet
Essere domiciliati a Roma nel V municipio (CAP 00176)

Come candidarsi
Inviare una mail entro il 10 novembre 2020 a bandedefemmes@gmail.com con allegati:

autocertificazione della domiciliazione nella zona di Roma nel V municipio
copia della carta d’identità

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico Estate Romana 2020 – 2021 – 2022, fa parte di ROMARAMA 2020 il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Le mostre di Bande de Femmes

Vi presentiamo le MOSTRE di #bdf 2019:

GIOVEDÌ 30 MAGGIO

ore 19.00 – Mostri in mostra – Tuba Bazar
Vernissage della mostra Graphic VHS di Cristina Portolano, Silvia Rocchi, Nova e (Z)ZeroCalcare

ore 23.00 – Mostri in mostra – Tuba Bazar
Vernissage della mostra #Transformazioni di Shakti

VENERDÌ 31 MAGGIO

ore 19.00 – Mostri in mostra – Biblioteca Goffredo Mameli
Vernissage della mostra Asterione, Arianna e i sensi di colpa (Barometz) di Mariagiulia Colace

SABATO 1 GIUGNO

ore 19.00 – Mostri in mostra – Biblioteca Goffredo Mameli
Vernissage della mostra Sweat club di Tina Kaden.

Programma Bande de Femmes – 30 maggio / 1 giugno

La primavera per noi è Bande de Femmes.
Da giovedì 30 maggio a sabato 1 giugno. Il festival di fumetti e illustrazioni del Pigneto.

PROGRAMMA – Scarica il programma 

GIOVEDÌ 30 MAGGIO

Ore 19.00 – Mostri in mostra – TUBA

Vernissage della mostra Graphic VHS di Cristina Portolano, Silvia Rocchi, Nova e Zerocalcare. Partecipano Cristina Portolano, Nova, Liborio Conca (This is not a love song) e Laura Bispuri (regista). Modera Tiziana Triana (Fandango)

Mostri in mostra è un vernissage e la scoperta dell’universo di una o più artiste

Ore 20.00 – Chicche antiche – BIBLIOTECA MAMELI

Le sorelle Giussani raccontate da Stefania Casini (attrice, regista, sceneggiatrice)

Chicche antiche è un viaggio nel tempo alla scoperta di fumettiste che hanno fatto la storia. Attraverso le parole di un’autrice o di una studiosa esploriamo l’opera di donne che hanno lasciato il segno

Ore 21.00 – Dialoghi d’autrici – BIBLIOTECA MAMELI

Presentazione di Non facciamone un lesbodramma di Frad (Asterisco edizioni). Partecipano l’autrice, Marta Cotta (Asterisco edizioni) e Silvia La Monaca (stand up comedian)

Ore 22.00 – Due matte – TUBA

Y_Y (Animal squat, Dog section press) incontra Cristina Portolano (Io sono mare, Canicola edizioni)

Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival e oltre a rispondere alle domande possono finalmente farne qualcuna anche loro

Ore 23.00 – Mostri in mostra – TUBA

Vernissage della mostra Transformazioni di Shakti

VENERDÌ 31 MAGGIO

Ore 19.00 – Mostri in mostra – BIBLIOTECA MAMELI

Vernissage della mostra Asterione, Arianna e i sensi di colpa (Barometz edizioni) di Mariagiulia Colace. Presentazione del libro con l’autrice e Fiona Sansone (regista teatrale)

Mostri in mostra è un vernissage e la scoperta dell’universo di una o più artiste

Ore 20.00 – Due matte – BIBLIOTECA MAMELI

Sara Colaone (In Italia sono solo maschi, Oblomov edizioni) incontra Zuzu (Cheese, Coconino Press)

Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival e oltre a rispondere alle domande possono finalmente farne qualcuna anche loro

Ore 21.00 – Superchicche – BIBLIOTECA MAMELI

Dall’Aspirina alle Erbacce: tornano le streghe. Con Laura Marzi (redazione Erbacce) e Viola Lo Moro (Tuba)

Superchicche è un volo nel mondo di un’artista o di una rivista

Ore 21.45 – Dialoghi d’autrici – BIBLIOTECA MAMELI

Presentazione di Cheese (Coconino Press) di Zuzu. Con l’autrice e Alessio Trabacchini

Ore 23.00 – Live painting – TUBA

Sara Colaone incontra Tina Kaden

Contaminazione tra musica, fumetto e illustrazione

SABATO 1 GIUGNO

Ore 19.00 – Mostri in mostra – BIBLIOTECA MAMELI

Vernissage della mostra Sweat club di Tina Kaden. Partecipano l’artista e Sara Bortolati

Mostri in mostra è un vernissage e la scoperta dell’universo di una o più artiste

Ore 20.00: Dialoghi d’autrici – BIBLIOTECA MAMELI

Presentazione di Il mistero dell’Isolina (ComicOut edizioni) di Cinzia Ghigliano. Con l’autrice e Laura Schettini

Ore 21.00: Dialoghi d’autrici – BIBLIOTECA MAMELI

Presentazione di Ti chiamo domani (Bao Publishing) di Rita Petruccioli. Con l’autrice e Carola Susani

Ore 22.30 – Live painting – TUBA

Zuzu incontra Laura Scarpa. Accompagnate da Giorgia Frisardi

Contaminazione tra musica, fumetto e illustrazione

Ore 23.30: Super party – TUBA

Playgirls from Caracas – Performance musicale

Con il patrocinio di

 

 

Bande de femmes a Some prefer cake festival

Il 23 settembre Bande de femmes sarà a Someprefercakefestival

PRANZO A COLORI ◀︎
Incontro informale sull’erba in collaborazione con Bande de Femmes.
Le curatrici di Bande de Femmes Sarah di Nella (Libreria Tuba) e
Marta Bencich (animatrice e regista) incontrano Frad e Julie Maroh.

☛ Bande de Femmes è un festival di fumetti e illustrazione che parte dalle artiste, illustratrici e fumettiste donne, organizzato dalla libreria delle donne Tuba e giunto nel giugno 2018 alla sua quinta edizione. L’idea nasce dalla volontà di creare un circolo virtuoso di cultura e socialità che, a partire dalla narrativa e dai fumetti, possa parlare e far parlare di corpi e scritture delle donne, politica e tematiche LGBTQI.

Frad

Frad usa la sua vita e quella delle sue amiche per campare facendo vignette che ritraggono loro e se stessa in situazioni ambigue ed equivoche.
Principalmente lesbodrammi. Dal 2015 è illustratrice per il magazine Lezpop e invade i social con vignette esilaranti. Il suo primo libro, Non facciamone un lesbodramma, autoprodotto, è uscito in una versione ampliata nel 2017 per
Renbooks.

Julie Maroh

Julie Maroh è una fumettista francese, attivista LGBTQI, che affronta i temi del sessismo e parla del lesbismo e della sua accettazione nella società odierna. Per Rizzoli Lizard ha pubblicato Il blu è un colore caldo e Skandalon, Per Renbooks è uscito City&Gender. Nel novembre 2017 è uscito con Panini9L Corpi sonori.

Bande de Femmes alla CIDD con Zerocalcare

Lunedì 9 come Bande de Femmes presentiamo Michele Zerocalcare alla Casa Internazionale delle Donne in una serata dedicata alla narrazione del femminile nelle graphic novel. Allestiremo anche un banchetto di libri ad hoc!

Virginia Tonfoni (giornalista di Alias – Il Manifesto) e Sarah Di Nella (Libreria Tuba) dialogano con Zero Calcare sulle sue molte figure femminili.
La libreria Tuba sarà presente con i libri di Zero Calcare.
ingresso a sottoscrizione per sostenere la Casa Internazionale delle Donne

Si è conclusa la quinta edizione di Bande de Femmes

Si è conclusa la quinta edizione di Bande de Femmes, il Festival di fumetti e illustrazione organizzato dalla libreria Tuba Bazar in collaborazione con Biblioteche Di Roma, con il sostegno di MiBACT e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – copia privata per la cultura, per i giovani”.
Sono stati tre giorni intensi e bellissimi in cui abbiamo potuto incontrare fumettiste e fumettisti, conoscerli, ascoltarli, dialogare con loro e vederli disegnare dal vivo e li vogliamo ringraziare per aver accolto il nostro invito. Grazie a tutte le artiste e gli artisti che hanno risposto alla nostra Call Periferie Plurali e a quelle che hanno partecipato al laboratorio Fare Rivista. Grazie ai luoghi che hanno accolto le loro mostre trasformando il Pigneto in una galleria diffusa.

Grazie anche alle case editrici che sono state sempre disponibili.

Sono state davvero numerose le persone che hanno fatto sì che il festival si svolgesse in quest’atmosfera festosa e allo stesso tempo carica di contenuti e vorremmo ringraziarle tutte.

Vorremmo ringraziare in primo luogo Marta Bencich per essersi buttata anima e corpo in questa avventura e di averlo fatto con competenza e leggerezza. Grazie alle nostre partner del cuore: le bibliotecarie della Biblioteca Goffredo Mameli che sono state sorridenti, disponibili, professionali. Grazie a Rita Petruccioli, Alessio Trabacchini, Susanna Scrivo, Nancy Natali e Silvia Calderoni per averci accompagnate e averci aiutate a gestire le piccole grandi emergenze. Grazie a Laura Scarpa, Giulia Argnani, Assia Petricelli e Gemma Vinciarelli che hanno animato il laboratorio Fare rivista e il festival.

Grazie a Veronica che è stata una guida eccezionale e ha accompagnato le persone alla scoperta di tutte le mostre. Ringraziamo le anche Playgirls from Caracas, Mico e Juicy per le loro emozionanti performance.
La nostra gratitudine va a Simone Tso che ha disegnato la gang di Wonder Tuba e tutta la grafica di Bande de Femmes, a Maila Iacovelli che ha fotografato il Festival e a Cristina Petrucci che lo ha filmato. Grazie al nostro team comunicazione: Teresa Di Martino e Serena Fiorletta che hanno curato l’ufficio stampa, Maria Cafagna che ha seguito i social. Grazie a Valentina Colozza e Milena Miccio che hanno reso alcuni incontri accessibili ai sordi e a Luce Lacquaniti che ha interpretato per noi le potenti parole di Una. Grazie per il fondamentale sostegno a Renato, a Sara e a tutte le volontarie e i volontari che ci hanno aiutato in questi tre giorni, siete stati preziosi! Ringraziamo anche Officine zero per l’allestimento e Tiziano che ha seguito la tecnica.

Ma soprattutto vogliamo ringraziare il pubblico che ha partecipato numeroso al festival, tutto questo senza di voi non avrebbe senso.

È stato bellissimo, ci vediamo l’anno prossimo!

Tuba

14-16 giugno Bande de Femmes

La prossima edizione di Bande de Femmes si svolgerà a Roma al Pigneto dal 14 al 16 giugno. Due le location: la Libreria Tuba e la Biblioteca Goffredo Mameli.
Quest’anno l’iniziativa è stata possibile con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.
Scarica il programma completo in formato PDF.

 

GIOVEDÌ 14 GIUGNO

Tuba

18.00 Vernissage e visita guidata alle mostre di Periferie Plurali Passeggiata in compagnia di una curatrice alla scoperta delle mostre della galleria diffusa
22.30 Due matte parlano di… periferia Con Silvia Rocchi e Takoua Ben Mohamed.
Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival, e oltre a rispondere alle domande possono finalmente farne qualcuna anche loro.

 

Biblioteca Goffredo Mameli

19.00 Presentazione di Brucia di Silvia Rocchi, con l’autrice e Rita Petruccioli *
19.45 Presentazione del nuovo numero della rivista antologica Crisma #3 con Gemma Vinciarelli, Silvia Rocchi e Teresa Di Martino (direttrice della rivista DWF)
20.30 Presentazione di Stelle o sparo, di Nova. L’autrice dialoga con Alessio Trabacchini (critico di fumetti) *
21.30 Presentazione di War Painters 1915-1918. Come l’arte salva dalla guerra di Laura Scarpa. Con l’autrice, Giulia Caminito (scrittrice) e Nicolette Mandarano (storica dell’arte)

* Eventi dove sarà garantito il servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana – LIS

 

VENERDÌ 15 GIUGNO

Tuba

18.00 Visita guidata alle mostre di Periferie Plurali Passeggiata in compagnia di una curatrice alla scoperta delle mostre della galleria diffusa.
23.00 Live painting di Rita Petruccioli & djset di Mico Contaminazione tra musica, fumetto e illustrazione.
23.45 Musica dal vivo: Juicy

 

Biblioteca Goffredo Mameli

18.00 Superchicche: Gloria Pizzilli incontra Alessandra Migani (curatrice d’arte).
Superchicche è un volo nel mondo di una fumettista o di un’illustratrice
18:45 Chicche Antiche: Grazia Nidasio raccontata da Laura Scarpa.
Chicche Antiche è un viaggio nel tempo alla scoperta di fumettiste che hanno fatto la storia. Attraverso le parole di un’autrice o una studiosa esploriamo l’opera di donne che hanno lasciato il segno.
19.30 Due matte parlano di… fare memoria attraverso i fumetti. Con Eva Rossetti (Il mio Salinger) e Roberta Balestrucci Fancellu (Ken Saro-Wiwa. Storia di un ribelle romantico). Due matte è una pillola di felicità, una curiosa intervista a specchio tra due autrici. Mentre si intervistano a vicenda in maniera molto informale, si ritrovano catapultate in un ruolo diverso da quello che assumono di solito nei festival, e oltre a rispondere alle domande possono finalmente farne qualcuna anche loro.
20.30 Presentazione di Corpi sonori di Julie Maroh. Con l’autrice e Antonia Caruso (attivista trans/femminista) *
21.30 Immaginari LGBTQI e fumetti: dialogo d’autore. Con Frad, Julie Maroh, Nino Giordano, Giulia Argnani, Ariel Vittori, Fabio Mancini e Nicolò Pellizzon e Giopota. Sul palco del festival un evento a più voci per restituire la complessità della narrazione delle vite e delle relazioni LGBTQI. *

*Eventi dove sarà garantito il servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana – LIS

 

SABATO 16 GIUGNO

Tuba

10.00 Pennelli a colazione: incontro con Alice Milani Presentazione di Marie Curie, l’autrice dialoga con Francesca Riccioni
11.00 Visita guidata alle mostre di Periferie Plurali (in lingua inglese). Passeggiata in compagnia di una curatrice alla scoperta delle mostre della galleria diffusa.
11.00 Presentazione di Haxa di Nicolò Pellizzon, l’autore dialoga con Susanna Scrivo (traduttrice)
12.00 Chicche Antiche: Tove Jansson raccontata da Anna Zani (bibliotecaria)
12.45 Pranzo a colori con Tuono Pettinato e Francesca Riccioni, gli autori di Non è mica la fine del mondo dialogano con Alessio Trabacchini
13.30 Due matte parlano di… città con Marta Baroni e Giopota.
17.00 Visita guidata alle mostre di Periferie Plurali Passeggiata in compagnia di una curatrice alla scoperta delle mostre della galleria diffusa. Visita guidata in LIS su prenotazione (bandedefemmes[at]gmail.com) *
22.30 Live painting di Una & performance delle Playgirls From Caracas. Contaminazione tra musica, fumetto e illustrazione.
23.30 Super Power Party con djset di Playgirls From Caracas.

 

Biblioteca Goffredo Mameli

16.15 Presentazione de I gioielli di Elsa di Sarah Mazzetti. L’autrice dialoga con Assia Petricelli (sceneggiatrice e documentarista)
17.15 Presentazione de Guardati dal Beluga magico di Daniel Cuello.  L’autore dialoga con Frad
18.00 Merenda a fumetti con Sarah Mazzetti. Laboratorio per bambine e bambini: realizzazione di un fumetto-gioiello
18.00 Superchicche: Claudia Nuke Razzoli incontra Susanna ScrivoSuperchicche è un volo nel mondo di una fumettista o di un’illustratrice.
19.00 Incontro fra Eliana Albertini (autrice di Luigi Meneghello. Apprendista italiano) e Laura Fuzzi (fumettista e animatrice del film La strada dei Samouni). Le due artiste dialogano con Cristina Petrucci (Tuba)
20.00 La mia cosa preferita sono i mostri. Viola Lo Moro (Tuba) presenta il fumetto di Emil Ferris
20.30 Presentazione di Non bisogna dare attenzioni alle bambine che urlano, di Eleonora Antonioni e Francesca Ruggiero. Le autrici dialogano con Marta di Cola (Scosse) e Giulia Franchi (Scosse). *
21.30 Presentazione di Io sono Una, di Una. Laura Schettini (Società delle storiche) e Barbara Ferraro (scrittrice) dialogano con l’autrice. *

*Eventi dove sarà garantito il servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana – LIS

 

La mostra PERIFERIE PLURALI

  • TUBA via del Pigneto 39A – MARIA MARTINI
  • MEZZO via del Pigneto 19 – EMANUELA SALVATORI
  • L’INFERNOTTO via del Pigneto 31/33 – VALENTINA GALLUCCIO
  • IL TIASO via Perugia 20 – LAURA ANGELUCCI
  • CLUB 55 via Perugia 14 – MAURIZIO LACAVALLA
  • MAGNEBEVO via Macerata 3 – CARLOTTA RAIMONDI 
  • VITAMINAS 24 via Ascoli Piceno 40 –  FRAD
  • LIBRERIA MARINI via Perugia 18 – VALERIA BERTOLINI
  • BIBLIOTECA MAMELI via del Pigneto 22 – IL LABORATORIO FARE RIVISTA PRESENTA LA PRIMA MOSTRA COLLETTIVA DEL MOVIMENTO TUBISTA
  • PIGNETO QUARANTUNO via del Pigneto 41 – MARTA PURO
  • UROBORO BOOKSHOP via Ascoli Piceno 21 – Y_Y
  • LIBRERIA ALEGRE Circonvallazione Casilina 72/74 – COSTANZA COLETTI
  • BELIVEAT via Braccio da Montone 7 – FEDERICA DI CARLO
  • SPARWASSER via del Pigneto 215 – IRENE IORIO
  • BLUTOPIA via del Pigneto 116 – MARA BECCHETTI