Dal 22 al 24 settembre InQuiete Festival di scrittrici

Tuba è lieta di presentarte InQuiete, festival di scrittrici a Roma, che avrà luogo dal 22 al 24 settembre lungo l’isola pedonale del Pigneto. Tre giorni, quaranta autrici, quattro reading, cinque incontri, sei laboratori per adulti e bambini, sedici presentazioni di libri, cinque ritratti di signora, sette fra colazioni pranzi e cene, cinque eventi, proiezioni, teatro, musica.

Venerdì 22 settembre

Biblioteca Goffredo Mameli, via Del Pigneto 22

18.30 “Compagne di stanza” un omaggio al festival InQuiete, alle sue autrici, alle storie raccontate dalle donne. Letture e musiche a cura di Tamara Bartolini/Michele Baronio con la collaborazione di Margherita Masè
19.00 Ritratto di signora: Virginia Woolf di Liliana Rampello
19.30 “Enciclopedia della donna. Aggiornamento” Daria Bignardi dialoga con l’autrice Valeria Parrella
22.00 Introduzione all’Antigone di Carola Susani
22.30 “Your whole life is a rehearsal” documentario di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò da un progetto della compagnia teatrale MOTUS, saranno presenti i registi e l’attrice Silvia Calderoni

Fivizzano27, via Fivizzano 27

21.00 Come perdersi in uno spazio chiuso. Performance da camera. Un progetto di Alessandra Chieli e Veronica Raimo. Dallo spettacolo “Domani i giornali non usciranno”, Compagnia Barone Chieli Ferrari|Teatro Studio Uno
Ingresso con tesseramento gratuito

Ristorante L’Infernotto, via del Pigneto 31

21.00 A cena con l’autrice: Chiara Rapaccini presenta “Baires” con Emanuela Canepa Prenota

Sabato 23 settembre

Libreria Tuba, via del Pigneto 39

10.00 A colazione con l’autrice. Presentazione di “Al centro di una città antichissima” Paola Soriga dialoga con l’autrice Rosa Mordenti
11.00 Unisci i puntini. Minicorso di scrittura autobiografica a cura di Federica Tuzi
11.00 Ritratto di signora: Anna Banti di Maria Rosa Cutrufelli
11.30 Chiacchiere da bar: “Femminismo, scrittura e scrittrici”, modera Silvia Neonato, partecipano: Simona Baldelli, Giulia Caminito, Laura Corradi, Anna Maria Crispino, Maria Rosa Cutrufelli, Grafias, Marzia Grillo, Bia Sarasini, Stefania Vulterini, Isabella Peretti  Leggendaria, Società Italiana delle Letterate
12.00 Attacco poetico Workshop e Documentario Poetico vivente a cura di Giulia Ananìa
13.00 A pranzo con Elena Stancanelli. Presentazione del romanzo “La femmina nuda”  con Annalena Benini
14.30 Caffè letterario. Scrittrici leggono ad alta voce: Concetta D’Angeli, Rita Lopez, Roberta Salardi, Alessandra Perna
16.00 “L’eleganza del riccio” – Canoni di bellezza e libertà delle donne discussione con Igiaba Scego e Alessandra Di Pietro

Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

16.30 Ritratto di Signora: Bianca Pitzorno, di Chiara Sfregola
17.00 “Dialogo su Ferrante” con: Tiziana de Rogatis (Università per Stranieri di Siena), Massimo Fusillo (Università dell’Aquila), letture a cura di Tony Allotta
18.30 “La ragazza con la Leica” Daniela Brogi dialoga con l’autrice Helena Janeczek. Letture di Sylvia De Fanti
19.30 “Il terzo tempo” Lella Costa dialoga l’autrice Lidia Ravera
21.30 Ritratto di Signora: Joan Didion, di Veronica Raimo
22.00 “La più amata” Francesco Pacifico e Carola Susani dialogano con l’autrice Teresa Ciabatti

Giardino della Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

17.00 “Comincia così. Narrazioni sceniche” laboratorio per bambini e bambine dai 4 anni, a cura di Fiona Sansone e Cora Presezzi (Centrale Preneste Teatro)
19.00 “Alla scoperta della Palestina, verso la Libertà” laboratorio per bambini e bambine dai 6 anni, a cura di ImpunitA

Ristorante L’Infernotto, via del Pigneto 31

21.00 A cena con l’autrice: Violetta Bellocchio presenta “Mi chiamo Sara, vuol dire principessa” con Tiziana Lo Porto Prenota

Libreria Tuba, via del Pigneto 39

23.00 “Searching for sugar girls” Reading musicale di Elena Stancanelli e Federica Tuzi
23.30 Concerto teatrale di NoChoice

Domenica 24 settembre

Libreria Tuba, via del Pigneto 39

11.00 Unisci i puntini. Minicorso di scrittura autobiografica a cura di Federica Tuzi
11.00 A colazione con la curatrice: Tiziana Lo Porto racconta la collana “Rive gauche”
12.00 Chiacchiere da bar. “I duecento anni di Frankenstein. Da Mary Shelley all’Ancella di Margaret Atwood, biopolitica e corpi da laboratorio” coordina Silvia Neonato, partecipano: Sara De Simone, Laura Marzi, Roberta Mazzanti
13.00 A pranzo con i mitomani. Presentazione di “Non avrai altro dio all’infuori di te. Siamo tutti Manuel Fantoni” Christian Raimo dialoga con l’autrice Chiara Lalli

Isola Pedonale Pigneto

15.00 Caffè letterario. Scrittrici leggono ad alta voce: microfono aperto Claudia Bruno, Marzia Coltellacci, Giulia Gianni, Loriana Lucciarini

Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

16.00 “Costruire immaginari nuovi: scrivere per ragazzi e ragazze, dialogo tra autrici” con Lara Crinò, Luisa Mattia, Cristina Obber, Igiaba Scego, Nadia Terranova. Introduce e modera Della Passarelli
17.30 “Terre promesse” Alessandra Pigliaru dialoga con l’autrice Milena Agus
18.30 Ritratto di Signora: Annie Ernaux, di Daniela Brogi
19.00 “L’Arminuta” Nadia Terranova dialoga con l’autrice Donatella Di Pietrantonio. Letture a cura di Fiona Sansone
21.00 Reading: “La magnifica Jane” regia di Franza Di Rosa

Giardino della Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

16.00 “Comincia così. Narrazioni sceniche” laboratorio per bambini e bambine dai 4 anni, a cura di Fiona Sansone e Cora Presezzi (Centrale Preneste Teatro)
18.00 Igiaba Scego racconta “Prestami le ali. Storia di Clara la rinoceronte”, lettura per bambini e bambine dagli 8 anni
19.00 “Stoffe ribelli” laboratorio di taglia-cuci-incolla per bambini e bambine dai 5 ai 10 anni a cura dell’Associazione Mom

Ristorante L’Infernotto, via del Pigneto 31

21.00 A cena con l’autrice: Loredana Lipperini presenta “L’arrivo di Saturno” Prenota

Libreria Tuba, via del Pigneto 39

20.00 “Il tuo nome è una promessa” Silvia Neonato dialoga con l’autrice Anilda Ibrahimi
21.30 Ritratto di signora: Mercè Rodoreda, di Paola Soriga
22.00 “Una storia nera” Florinda Fiamma e Nicola Ravera Rafele dialogano con l’autrice Antonella Lattanzi
23.00 Brindisi finale

26 settembre presentazione il filo di Arianna

Lunedì 26 settembre, ore 19:00. Presentazione “il filo di Arianna
filo-di-arianna

“Il filo di Arianna. Diciassette donne, un libro e una storia da raccontare” edito per i tipi di “Cultura e Dintorni” Editore. Un libro scritto a trentasei mani essendo il frutto del lavoro di scrittura di ben diciassette donne e di un uomo-libro figura altrettanto misteriosa la cui fonte di ispirazione, così come per le stesse coautrici, rappresenta il principale elemento di mistero, il “filo” conduttore di tutta l’opera. Un libro originalissimo che è una sorta di scrigno, ricco com’è di significati che sono tutti da scoprire a cominciare dal titolo e dall’immagine di copertina. Riferimenti al Mito Classico, diciassette donne autrici di ventiquattro racconti tutti ispirati e dedicati all’opera “Le piccole memorie” di Josè Saramango, uno dei più grandi narratori di tutti i tempi anch’esso. Diciassette stili diversi che si passano il testimone da un racconto all’altro, racconti scritti da donne molto distanti nella dimensione spazio- temporale le une dalle altre ma unite da una comune sensibilità per la scrittura del bello e della bellezza dell’animo femminile.

Alcune delle autrici saranno felici di incontrarvi presso la più che consona cornice di Tuba per la presentazione dell’antologia e leggere alcuni brani insieme a voi.

I libri che abbiamo letto e amato nel mese di febbraio

Helen Macdonald, Io e Mabel, Einaudi 2016.

mabelUn libro di altissima letteratura: stile, lingua e ritmo sono perfettamente ponderati da questa incredibile scrittrice, filosofa della scienza e naturalista canadese. Attraverso un originale memoir, in cui la protagonista racconta il rapporto con la sua astore (un uccello predatore selvaggio), entrano in scena temi profondi e accuratamente scandagliati, come la perdita, la solitudine e quella potente forza che tiene insieme lei, un antico addestratore estroso ed emarginato di cui ci racconta la storia, e Mabel, una creatura così potentemente aderente alla parte più vera del nostro mondo: quello naturale, quello selvaggio e indomabile. Bellissimo libro che richiede alle lettrici solo un po’ di pazienza per comprenderne la grandezza. Che ad un certo punto si illumina.

Catherine Lacey, laceyNessuno scompare davvero, Sur 2016

Il viaggio del corpo ma soprattutto della mente di Elyria che, di punto in bianco, decide di lasciare tutto e partire per la Nuova Zelanda.
L’unica cosa che non riesce a lasciare è il bufalo aggressivo, selvaggio, irrazionale che vive nella sua testa.
Tutta la fatica di convivere con i malesseri, la depressione e le paure in un libro che mette chi legge continuamente alla prova.
La danza con le ombre di Elyria è anche la nostra: la vita che viviamo è quella che vorremmo?
Ancora un bellissimo romanzo d’esordio per Edizioni Sur che sembra non sbagliare un colpo.

Sakine Cansiz, Tutta la mia vita è stata una lotta, vol. 2, IN ESCLUSIVA DA TUBA!

SaraII-CopertinaArriva il secondo volume di Sakine Cansiz, nome di battaglia Sara, Tutta la mia vita è stata una lotta, assassinata a Parigi nel gennaio del 2013.
Fondatrice del Partito dei lavoratori curdi (Pkk), Sara ha dedicato tutta la sua vita alla politica di autodeterminazione del popolo curdo, in particolare lavorando con le donne.
Questo secondo volume racconta gli anni che ha trascorso nelle carceri turche dal 1979 al 1990. Un capitolo importante è dedicato alla resistenza che i prigionieri e le prigioniere fecero dopo il colpo di stato militare in Turchia nel 1980 nel carcere di Diyarbakir.
Ma è la tortura la vera protagonista del romanzo. Alla quale Sara resiste senza rivelare mai una parola, mai un nome. “Sei curda o turca” le chiederà il famoso torturato turco Yildiran. “Sono curda. Ma soprattutto una rivoluzionaria”. Con questa frase Sara diventerà un simbolo per tutte le donne in carcere: non una donna imprigionata con lei verrà portata a tradire dal torturatore.
Accanto a questo i sogni di fuga, dovere per ogni rivoluzionario e l’amore. “Tra i rivoluzionati ci può essere amore sconfinato, ma non una relazione di possesso e improntata ai valori feudali tradizionali”. La sperimentazione di nuove forme di legame e relazione si fa lottando e partendo da sé.

Quante novità in libreria!

Elena Ferrante “Storia di chi fugge e di chi resta” E/O

copertina_1270

 

Laurie Penny “Meat Market. Carne femminile sul banco del capitalismo” Settenove

Copertina_STAMPA_PANTONE

 

Suad Amiry “Golda ha dormito qui” Feltrinelli

golda 2

Carola Susani “Miti romani” Nuova Frontiera Junior

carola

Goliarda Sapienza “La mia parte di gioia” Einaudi

gioia