4 maggio Utopie quotidiane

Giovedi 4 maggio presentiamo, da Tuba Bazar alle 19.00, Utopie quotidiane. Il potere concettuale degli spazi sociali, di Davina Cooper (Edizioni Ets) con Mariano Croce (traduttore del volume) e Federica Giardini.

Il libro indaga il potenziale immaginativo di spazi sociali in cui si sperimentano modi nuovi di fare cose ordinarie. Il testo s’inscrive nel solco del pensiero utopico, ma ne smussa le idealità e la tendenza ad immaginare mondi “altri”, per individuare, all’interno del mondo “convenzionale”, pratiche concrete in cui si mettono in atto concetti e forme di relazione dotati di una positiva energia trasformatrice.

Combinando la filosofia con le scienze sociali, Davina Cooper intesse una solida e vivace riflessione in termini di teoria politica, supportata da metodologie tipiche della ricerca qualitativa, come le interviste e l’osservazione sul campo.

Utopie quotidiane si snoda attorno a sei casi di studio: le politiche egualitarie della Gran Bretagna nel 2009-2010, il nudismo come manifestazione pubblica, un bagno turco per donne e trans, un sistema di scambio che non passa per la moneta ufficiale, una scuola sperimentale inglese e lo Speakers’ Corner di Londra. Il testo passa in rassegna questi casi in modo inventivo e non-convenzionale e ricava da essi preziose risorse simboliche per ripensare e riorientare le dinamiche politiche delle democrazie liberali nell’età del neoliberalismo.

Si tratta di un libro speranzoso e ottimista, che fa tesoro delle diagnosi politiche più critiche e

radicali, ma indica al contempo il modo in cui le storture della politica odierna possono essere superate e come si possa trarre risorse dai contesti sociali più interstiziali, dove le alternative sono praticate in concreto e con fiducioso ottimismo.
Il testo parla così a un pubblico molto vasto, dai lettori interessati alle questioni più pragmatiche della politica democratica ai teorici e gli esperti della politica e del diritto che intendono superare le secche del pensiero neoliberale.

26 aprile Leggendaria e Hacker porn film festival

Mercoledì 26 Aprile, ore 18:30 a Tuba Libre
Presentazione e dibattito a partire dall’ultimo numero di Leggendaria, la rivista. CORPI SGUARDI DESIDERI. NUOVI SGUARDI DELLA PORNOGRAFIA.
Al dibattito saranno presenti Giorgia Serughetti (curatrice del numero), Monica Luongo (curatrice del numero), Mariella Popolla e Monica Stambrini.

Dalle 21:00 ci connettiamo con Hacker Porn Film Festival – HPFF c/o Il KiNO, a pochi metri di distanza.

PANSEXUALS di Erika Lust ( cortometraggio – 21′)
Dalla regista ERIKA LUST, creatrice di Xconfessions e attivista porno femminista, il ritratto di una generazione che vive il sesso come atto liberatorio e comunicativo aldilà dei generi e degli orimentamenti sessuali.
Un gruppo di amici si riunisce in una casa per un gioco che li porterà a sperimentare i propri confini.

https://www.hackerpornfest.com/pansexuals

SNAPSHOT di Shine Louise Houston ( film di finzione – lesbo porn – 66′)
Prodotto dalla PinkLabel tv, canale web di distribuzione queer e porno femminista, il film è tutto al femminile ed è diretto da Shine Louise Houston con la collaborazione artistica di Jiz Lee.
La struttura narrativa prende ispirazione dai classici film di Hitchock e da Blow Up di Michelangelo Antonioni. Anche in questo caso, la nostra giovane fotografa è testimone accidentale di un omicidio. Un thriller condito da tanto sesso esplicito e coloratissime spezie queer…

https://www.hackerpornfest.com/snapshot

INGRESSO 5 EURO – CON TESSERA ARCI

27 aprile Born to lose

Giovedì 27 Aprile, ore 19:00 a Tuba
Presentazione, festa, giubilo in occasione dell’usicta di BORN TO LOSE (Coconino Press) di Nicoz Balboa.
Saranno con noi insieme all’autrice:
Giulia Ananìa, Ilaria Beltramme, Maurizio Ribichini

21 aprile Nel ventre dell’altra

Venerdi 21 Aprile alle 18:30 a Tuba Libre
Presentazione e dibattito a partire dal libro di Laura Corradi, “nel ventre di un’altra” (Castelvecchi editore).
Continua la discussione a Tuba sulle tecnologie riproduttive.

Insiema all’autrice dialogherà Daniela Preziosi, giornalista de’ Il manifesto.

Laura Corradi analizza come negli ultimi due decenni il dibattito femminista internazionale ha posto proprio la scienza e le tecnologie al centro dei suoi studi inquadrandoli come patriarcali, capitaliste e colonialiste. Da sempre sia i capitalisti che gli uomini in generale hanno usato, secondo Cynthia Cockburn, la tecnologia al fine di controllarne i processi, aumentando così il potere maschile e la dipendenza femminile. Ancora, le donne che scelgono di portare avanti gravidanze per altre, spesso non sono bianche, spesso non vivono nel primo mondo; c’è un rapporto in questo di colonialismo? Quali problemi di salute ci sono per le donne surroganti e per i figli stessi che nascono dalla surrogazione? Queste alcune domande a cui la sociologa Laura Carradi cerca di rispondere in questo libro e che affronteremo durante la presentazione.

22 aprile Eros e burlesque libro e workshop

Sabato 22 aprile alle 19.00 presentazione
Tuba Bazar il volume Eros e Burlesque (Gremese Editore) della performer Vesper Julie, che ripercorre la storia delle grandi figure del brulesque statunitense.
Maria Luisa Boccia (filosofa femminista) e Laura Schettini (Società italiana delle storiche) parleranno insieme del libro di Vesper Julie.

In occasione della presentazione, Vesper Julie terrà da Tuba Libre un workshop di burlesque GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 20 APRILE (inviate una mail con oggetto WORKSHOP BURLESQUE a libreriatuba@gmail.com).

Giulia Di Quilio in arte Vesper Julie è attrice e performer burlesque.
Dopo diversi anni di formazione teatrale e l’inizio della carriera sul palco e davanti alla macchina da presa, incontra, nel 2010, l’arte del burlesque, combinandola alla sua versatilità di interprete. Ragione e Sentimento, razionalità e istinto convivono nel suo stile attoriale, nel suo volto – antico e contemporaneo al tempo stesso – e nel suo corpo candido e statuario.

4 aprile Tuba anche la mattina

Dal 4 aprile faremo un grande passo e cioè apriremo Tuba sin dalle 8 di mattina. Per questo lunedì 3 saremo chiuse per apportare gli ultimi lavori, che vedono una nuova macchina del caffè, allestire lo spazio per una colazione sfiziosa e un pranzo gustoso. Allargare la nostra libreria per rendere più visibile la saggistica, aumentare vetrine ed espositori per dar ancora più spazio agli oggetti del nostro piacere.

Vi aspettiamo quindi dal 4 aprile dalle 8 alle 2 di notte in via del Pigneto 39a!!! 

6 aprile I movimenti delle donne in Nord Africa

Giovedì 6 Aprile, ore 18:30 a Tuba Libre
Presentazione del numero della rivista Afriche e Orienti:
I movimenti delle donne in Nord Africa. Percorsi e generazioni “femministe” a confronto, a cura di Renata Pepicelli e Anna Vanzan.
Presentano insieme a Renata Pepicelli:
Lucia Turco – Università L’Orientale
Giorgia Serughetti – Università Milano-Bicocca
Il dibattito si muoverà a partire dal numero della rivista e dalle tematiche affrontate negli articoli.

Qui l’indice del numero:
I movimenti delle donne nella regione MENA nel XXI secolo: percorsi, generazioni, definizioni
Renata Pepicelli, Anna Vanzan

Genere e generazioni in transizione: il movimento delle donne in Marocco dall’indipendenza al post-rivolte arabe
Renata Pepicelli

Mutations des engagements militants des femmes tunisiennes : trajectoires militantes et effets de contexte
Maryam Ben Salem

Contemporary Egyptian Islamic Feminism. Possibilities and Challenges
Mulki Al-Sharmani

Youth Unrest, Intergenerational Solidarity and Feminist Impetus in Social Movements: The Case in Istanbul
Leyla Simsek-Rathke

Women at work: la lotta delle iraniane e i nuovi femminismi locali
Anna Vanzan

RICERCHE

Al confine tra la Libia e l’Egitto: un progetto per assassinare lo shaykh al-kabir Ahmad al-Sharif al-Sanusi ed i principali capi della Senussia nel corso della prima guerra mondiale (settembre – novembre 1915)
Federico Cresti

Investimenti esteri e agricoltura in Tanzania: land grabbing o sviluppo rurale? Il caso Sun Biofuels nel distretto di Kisarawe
Fabio De Blasis