9 Giugno – Presentazione IAPH

Martedì, 9 Giugno, ore 19.00

SOFIA SCATENATA – La Filosofia esce dall’Università logo_iaph_7

IAPh Italia presenta il nuovo sito www.iaphitalia.org

Aperitivo a sottoscrizione

E’ una Sofia scatenata quella che ci propone IAPh Italia, il ramo italiano dell’Associazione internazionale delle Filosofe. Nata nel 2010 con l’obiettivo di promuovere l’informazione, la discussione e la collaborazione tra coloro che coltivano la passione per la filosofia a partire dal pensiero di donne, IAPh Italia è diventata in questi anni qualcosa di più. Un luogo, reale e virtuale, in cui si incontrano accademia ed esperienza, ricerca e femminismo, studio e politica, aderendo allo spirito che l’ha fatta nascere, quello che colloca il sapere delle donne oltre il terreno delle sole pensatrici di professione.

Seminari annuali, progetti editoriali, atelier/approfondimenti su lavoro, corpo, forza, educazione, arte e intercultura: sono queste le attività principali che animano il progetto IAPh Italia, che vede protagoniste donne di diverse generazioni.

Un respiro ampio ma radicato, che confluisce in un portale oggi completamente rinnovato, pensato per le studentesse e le donne che hanno voglia di conoscenza, di mettere in discussione il pensiero accademico, che guardano al sapere delle donne come a una prospettiva comune in cui vivere, studiare, fare politica.

Sofia è scatenata, perché vuole uscire dai luoghi accademici, muoversi in piazza, nelle strade, entrare nelle case e nelle librerie…

Ed è proprio in una libreria di Roma, Tuba, che ha scelto di presentare il suo nuovo sito www.iaphitalia.org

Vi aspettiamo il 9 Giugno alle ore 19.00

Aperitivo a sottoscrizione

Agenzia dei desideri – l’addio al nubilato non convezionale

ImmagineAmiche alla ricerca di idee per un addio al nubilato non convenzionale che metta al centro di tutto l’amicizia: siete nel posto giusto!! Arrivate alla quarta stagione, Tuba ha team ormai esperto che lavorerà per voi e con voi: l’addio al nubilato perfetto lo costruiamo insieme per renderlo un’esperienza unica e personalizzata, che la futura sposa ricorderà per sempre. Nè giri in limousine, nè spa, nè uomini in tanga: i pacchetti sono diversi tutti all’insegna dell’amicizia. C’è il corso di burlesque con Miss Vampfire una delle performer più seguite a Roma, un’esperienza per amiche affiatate che hanno voglia di mettersi in gioco divertendosi, se invece all’addio al nubilato partecipano le colleghe, le amiche di infanzia e la cugina americana il pacchetto perfetto è la caccia al tesoro: in giro per uno dei quartieri più animati della città vi faremo fare cose buffe e divertenti… a fine serata sarete affiatatissime! Ovviamente si parte da Tuba, la nostra base e uno dei locali più originali e curati del Pigneto: bar libreria e bazar dedicato alle donne e alla loro creatività. E, a proposito di creatività e divertimento Tuba vi propone un workshop esclusivo per scoprire il meraviglioso mondo dei giocattoli: “tutto quello che avete sempre voluto sapere sui sex toys“. Se quello che volete da un addio al nubilato è un ricordo che resti nel tempo abbiamo una gamma di proposte irresistibili: potete scegliere il servizio fotografico a tema – che decidiamo insieme e vi aiutiamo con accessori e dettagli personalizzati – a cui potete aggiungere una sessione di trucco e parrucco per trasformarvi in vere pin up oppure la formula “pic nic chic” in un parco capitolino: tovaglia, cuscini, prelibatezze, calici e prosecco, hula hoop, corda e palla per un set fotografico unico. Se avete sempre sognato di girare un video clip il “trailer della nostra amicizia” è quello che fa per voi: una serata tutte insieme sulle note della vostra canzone preferita.
Tutte le info sul nostro nuovissimo sito, dove troverete anche una gallery con alcuni degli addii al nubilato targati Agenzia dei Desideri.

28 maggio Intimate

Giovedi 28 Maggio ore 18,30
presentazione del progetto
“INTIMATE –
Cittadinanza, Cura e Scelta:
le Micropolitiche dell’Intimità nell’Europa del sud”queer

uno studio comparativo e qualitativo, disegnato per ripensare i concetti di cittadinanza, cura e scelta in tre Paesi dell’Europa del sud (Italia, Portogallo e Spagna) dal punto di vista, in particolare, delle persone LGBTQIA (lesbiche, gay, bisessuali, trans*, queer, intersex, asessuali).

La ricerca indaga 3 ambiti, ciascuno articolato in 2 studi distinti:
1. relazioni (2015): relazioni lesbiche e relazioni poliamorose;
2. genitorialità (2016): riproduzione medicalmente assistita e le politiche del dare un nome al/la figlio/a;
3. amicizia (2017): relazioni di cura tra persone trans e convivenze tra amiche/i in età adulta.

Ne parleremo con:
– la coordinatrice del progetto Ana Cristina Santos, ricercatrice del Centro de Estudos Sociais da Universidade de Coimbra, che presenterà la ricerca (in lingua inglese);
– il gruppo di ricerca italiano che sta conducendo le interviste a Roma: Tatiana Motterle descriverà lo studio sulle relazioni lesbiche, Beatrice Gusmano quello sulle relazioni poliamorose tra persone LGTBQIA (in lingua italiana).

Vi invitiamo a partecipare alla presentazione e al dibattito che seguirà.

Per maggiori informazioni potete consultare la pagina del progetto http://www.ces.uc.pt/intimate/
o seguire la nostra pagina Facebook
https://www.facebook.com/ces.intimate

 

14 maggio Presentazione “Ripartire da casa”

ripartire-da-casa--burchi

Giovedì 14 Maggio, ore 18:30

Presentazione del Libro “Ripartire da casa. Lavori e reti nello spazio domestico” di Sandra Burchi.

Insieme all’autrice:

Claudia Bruno (redattrice web)

Anna Simone (sociologa)

Alessandra Gissi (storica)

Una riflessione insieme sulle cose che cambiano, sul lavoro che c’è e non c’è, sul lavoro che si fa fuori e dentro gli spazi consueti, sul lavoro che si fa da/a casa.

27 maggio Roma mosaico urbano. Il Pigneto fuori Porta Maggiore

Roma mosaico urbano. Il Pigneto fuori Porta Maggiore” (Gangemi, 2005)
di Carmelo G.SEVERINO

31t5-fRKpEL._BO1,204,203,200_
10 anni dopo: quali trasformazioni? quali problematiche?
Ne discutono con l’autore
mercoledì 27 maggio 2015  –  ore 19.00 – 20.00

la sociologa urbana Irene RANALDI e la scrittrice Carola SUSANI