26 gennaio Sakine Cansiz

Il 26 gennaio parliamo della lotta delle donne curde presentando il libro di una militante femminista e fondatrice del PKK Sakine Cansiz (Sara) uccisa a Parigi il 9 gennaio 2013 insieme a Fidan Dogan e Leyla Soylemez. Dalle 18 il libro sarà introdotto e presentato da Ozlem Tanrikulu, presidente dell’UIKI Onlus.

Tutto il ricavato della vendita dei libri sarà a sostegno della lotta delle donne curde.tuba_sakine

Sabato 17 Gennaio presentazione “questo trenino a molla che si chiama cuore” di Loredana Lipperini

Sabato 17 Gennaio ore 18.30 a Tuba

Presentazione “Questo trenino a molla che si chiama cuore” di Loredana Lipperini.

Loredana Lipperini sarà da noi alla Libreria Tuba dalle 18.30 a presentare il suo ultimo lavoro.

Dal suo blog Lipperatura «Allora è un libro “civile”, un saggio, un’inchiesta? … è un memoir? … è un libro sulle donne? … è un’autofiction? No e in parte sì. È tutto questo insieme ed è soprattutto un atto d’amore. Per anni ho scritto del mondo che vedevo : quello delle donne, quello della rete. Questa volta ho scritto del mondo che è nel mio cuore. Non è uno spartiacque, o forse sì, ma un passo necessario. Ognuno lo accolga come crede: quel che posso dire è che questa sono io, fino in fondo. E sono felice di consegnare a chi legge la me che ha dormito nell’ombra.  Quella, direbbe Pessoa, che non mi appartiene.»

Un libro sui luoghi e le persone del Val di Chienti,
nelle Marche, lungo i confini e attraverso i confini.

 

Con lei a parlare del libro ci sarà Giuliana Misserville della Società delle letterate

 

 

18 gennaio: Elliot La Mitovelò

1544579_627584857307348_785562765_n13Alle 16.30 arriva in Libreria delle Donne di Roma TUBA,
Elliott La Mitovelò: venite ad ascoltare le sue storie per bambine e bambini.
Elliott la MitoVeló
è una bicicletta con rimorchio,
che svela una piccola biblioteca itinerante per bambini e ragazzi.
Elliott la MitoVeló porta in giro storie.
Storie da ascoltare, da leggere, da scambiare.
Elliott la MitoVeló la puoi trovare al mercato sotto casa,
nel cortile della tua scuola,
nel giardino della biblioteca di quartiere,
davanti alla porta del tuo pediatra,
sulla spiaggia, al bordo del lago, e (con un po’ di allenamento) sulla collina dove vai a rimirar le stelle.
Un’idea di Fiona Sansone, realizzata dall’Associazione Ersilio M.